Inghilterra sotto choc per un video raggelante pubblicato da un tabloid e presto esploso su tutto il web. Nelle immagini riprese da una telecamera nascosta sistemata da due giovani genitori di Clapham, a sud-ovest di Londra, si vede la loro babysitter che picchia Oliver, il loro bambino di appena 15 mesi, afferrandolo e sbattendolo violentemente sul letto a sponde. Ecco il filmato:

La babysitter è stata tratta in arresto immediatamente dopo la consegna del filmato alla polizia da parte della coppia di genitori, con l’accusa di crudeltà su minori. Ma, sorprendentemente, il tribunale l’ha riconosciuta non colpevole: il filmato non giustificherebbe la “crudeltà” e l’imputata non era stata accusata di “aggressione”. E, secondo la legge inglese, le stesse prove, in questo caso il filmato, non possono essere utilizzate per due differenti procedimenti. Il danno per il bambino, la beffa per i genitori.

LEGGI ANCHE:

Il gatto che salva il bambino dal cane

Lo spot scandalo in Danimarca

L’arte del rimorchio dei gorilla