Indignazione per l’incursione della squadra del Milan allo “Zero Summer Club” di Olgiate Olona, in provincia di Varese. Nella struttura estiva con piscina, molto frequentata dalle famiglie della zona, andava tutto liscio quando, improvvisamente, la direzione ha chiesto ai frequentatori di uscire dall’acqua e accostarsi tutti in un angolo per lasciare libero il passaggio ai giocatori.

Peccato che una cliente, infuriata per una tale mancanza di rispetto, abbia avuto l’idea di filmare l’accaduto postando il video su Facebook. Le parole della donna a commento delle immagini non potevano che essere decisamente critiche nei riguardi della decisione presa dalla direzione della struttura:

“La gente che ha pagato 12 euro per l’ingresso giornaliero è ammassata su un lato della vasca e i giocatori del Milan, che magari non hanno neppure pagato, fanno il bagno. Veramente scandaloso“.

Il filmato ha, ovviamente, fatto subito il giro del web e il locale estivo è corso immediatamente ai ripari dando la sua versione dei fatti:

“In realtà il tutto è durato meno di due minuti. Ci siamo limitati, per la sicurezza di tutti, a chiedere alla gente di agevolare l’ingresso in acqua dei calciatori, che poi si sono fermati a firmare autografi e a fare foto con i tifosi. Addirittura uno dei giocatori, Nocerino per la precisione, ha subito chiesto di far rientrare tutti in acqua. Non ci siamo avvalsi di bodyguard e non abbiamo chiesto a nessuno di allontanarsi. La permanenza del Milan nella nostra struttura, frutto di una decisione improvvisa, è durata in tutto 25 minuti“.