Una bambina di soli 18 mesi è sopravvissuta per 14 ore nelle acque di un fiume gelido, intrappolata in una vettura a seguito di un incidente stradale. Nonostante il rischio di ipotermia, la piccola è stata tratta in salvo e condotta in ospedale, dove si troverebbe in condizioni stabili.

La vicenda accade nella cittadina statunitense di Spanish Fork, nello Utah. Stando alle ricostruzioni apparse sulla stampa, un’automobile lo scorso venerdì avrebbe colpito una barriera in cemento sopra un ponte, cadendo rovinosamente nel sottostante fiume. Sembra che la madre, alla guida della vettura, abbia perso la vita sul colpo. La bambina, invece, sarebbe stata rinvenuta 14 ore più tardi da un pescatore. A salvare la piccola il seggiolino che, pur mantenendola intrappolata nell’automobile, l’ha mantenuta sollevata dal livello dell’acqua. Lily, questo il nome della protagonista dell’incredibile ritrovamento, si trova ora presso un ospedale di Salt Lake City per un trattamento contro l’ipotermia.

Fonte: Telegraph