Terribile tragedia in provincia di Pavia, a Monticelli, rappresentata dalla morte di un bambino annegato nella piscina del ristorante Il Barattino dove si stava celebrando un matrimonio.

Gli eventi risalgono al pomeriggio di ieri: il piccolo, figlio di parenti della sposa, approfittando di una pausa tra una porta e l’altra si sarebbe tuffato in acqua intorno alle 15 insieme ad altri coetanei, tutti ospiti del ricevimento.

Fatale una congestione, che ha portato a un malore e quindi all’arresto cardiaco nella piccola piscina della struttura, di 6 metri per 8. Sarebbero stati proprio i ragazzini a chiedere aiuto agli adulti, vedendo il bambino in palese difficoltà dopo aver iniziato a galleggiare con il volto sott’acqua.

Il ragazzino è stato subito soccorso e trasportato d’urgenza da un elicottero presso l’ospedale di Bergamo: gravissime le sue condizioni nel momento in cui è arrivato nel reparto di rianimazione pediatrica. Inutile l’utilizzo dell’Ecmo, un dispositivo che permette la ventilazione extracorporea, di solito impiegato per i casi di insufficienze respiratorie gravi.

Il ragazzo però è morto dopo poche ore all’Ospedale Papa Giovanni XXIII, a causa delle conseguenze del malore. La vittima abitava a Castano Primo, nel Milanese. Sul posto sono arrivate due pattuglie dei carabinieri della compagnia di Stradella al fine di ricostruire quanto accaduto.