Brett Haubrich, un bambino di dodici anni malato di tumore al cervello, ha trovato la sua più grande forza nella fede. Nonostante la giovane età, il ragazzino sta combattendo la situazione con tenacia e ora la malattia è in fase di remissione. Il suo avvicinamento alla religione lo ha aiutato di giorno in giorno ad affrontare le lunghe sedute di chemioterapie e radiazioni e quindi l’arcivescovato di Filadelfia, in Missouri, gli ha dato la possibilità di realizzare il suo più grande sogno, quello di incontrare Papa Francesco Bergoglio.

Brett avrà quindi l’onore di assistere alla messa presenziata dal Pontefice proprio nella città americana ed è entusiasta di questa opportunità unica nella vita, così come ha raccontato lui stesso:

“Mi piace cantare in chiesa, la mia parte favorita della messa è la comunione. E sono tanto grato a Dio perchè mi ha concesso di guarire per ora. Questo non accade a tanti altri bambini”.

Per realizzare il desiderio del piccolo Brett era stata addirittura aperta una pagina Facebook, “Help Brett Haubrich meet Pope Francis #TeamBrett“, in cui adesso compaiono le foto del bambino sorridente con i suoi biglietti in mano con tanto di ringraziamenti a chi ha contribuito alla concretizzazione del suo sogno:

“We have tickets in hand!!! Thanks again Linda Giunta, Michael’s Way, World Meeting of Families 2015 and Archbishop Charles J. Chaput!”.

We have tickets in hand!!! Thanks again Linda Giunta, Michael's Way, World Meeting of Families 2015 and Archbishop Charles J. Chaput! #OpenInPhil. #TeamBrett

Posted by Help Brett Haubrich meet Pope Francis #TeamBrett on Venerdì 18 settembre 2015