Diventare milionari in un colpo solo e ritrovarsi in poco tempo con un debito di 7500 dollari. E’ questo quello che è successo a Sue Lamb che lo scorso sabato si è vista accreditare sul conto corrente ben 10 milioni di dollari australiani (circa 7 mln di euro). Una somma davvero incredibile che però lei non voleva e il motivo è presto detto: temeva di commettere un reato se avesse deciso di tenerli. Ma non solo: “Avevo paura di finire in mano ai rapitori, essere derubata della carta di credito o finire uccisa. Solo a pensarci mi vengono i brividi” ha raccontato al giornale Gold Coast Bulletin.

Così si è rivolta all’istituto bancario e ha fatto presente l’errore, ma dalla banca uno dei responsabili le ha detto: “Ormai quei soldi sono i suoi, non c’è nulla che possa fare”.

La sorpresa arriva qualche giorno dopo che Sue aveva pubblicato la ricevuta con il saldo milionario su Facebook e raccontato la sua storia alla stampa: “Spero adesso che la banca reagisca” aveva dichiarato. E così è stato: l’istituto bancario ANZ ha spiegato che “quel denaro non è mai stato disponibile, si è trattato di un problema tecnico del bancomat”. I milioni erano dunque non solo spariti dal conto di Sue ma avevano lasciato un debito di 7500 dollari. “Il debito su quella carta non può essere più di 900 dollari” ha spiegato la donna che adesso chiede spiegazioni. Ma cosa avrebbe fatto se avesse potuto spendere tutti quei soldi? Sue non ci ha pensato due volte: “Avrei preso le mie amiche e avrei fatto 20 crociere una dopo l’altra sulla Queen Mary 2”.