Sono stati resi noti i bandi per il servizio civile 2016, che consentirà a 3184 volontari di poter aderire ad una serie di progetti grazie ai quali potranno fare esperienze nell’ambito del sociale per la durata di dodici mesi dietro il pagamento di un compenso di 433,80 euro mensili. Sessantotto posto saranno deputati all’accompagnamento per i grandi invalidi e per i ciechi civili mentre 3116 posti andranno a coprire progetti presentati dalle varie Regioni d’Italia.

Per leggere tutte le informazioni utili sulle tre categorie di bandi per il servizio civile 2016 è necessario collegarsi a questo indirizzo e presentare poi la propria candidatura entro e non oltre le ore 14:00 del 20 aprile 2016 (ci si può proporre soltanto per un progetto; qualora si presentasse più di una domanda per più di un progetto è prevista l’esclusione dalla partecipazione delle selezioni).

Per partecipare alle selezioni è necessario prima di tutto leggere accuratamente il bando in merito all’area in cui si vorrebbe svolgere il servizio civile (accompagnamento grandi invalidi e ciechi civili oppure vari progetti regionali) e scegliere quindi il progetto che si preferisce. La richiesta di partecipazione al servizio civile dovrà quindi essere formulata in base al progetto individuato, fornendo la documentazione richiesta e rispettando l’iter che ogni bando richiede.

Requisiti per partecipare al servizio civile

Possono partecipare alle selezioni per il servizio civile i giovani che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto diciotto anni e non abbiano superato i ventotto anni. Occorre inoltre possedere i seguenti requisiti: regolare residenza in Italia, essere disoccupati o inoccupati, non essere iscritti a percorsi di istruzione e di formazione, essere registrati al programma Garanzia Giovani in data antecedente a quella di presentazione della domanda, non avere condanne penali anche non definitive. La veridicità dei dati dichiarati sarà poi verificata, a campione, dalle Regioni competenti.