Minimal e dalle dimensioni contenute, l’aspetto del nuovo BeoLab 20 non lascia trapelare subito la sua grande potenza a livello audio. Ma accendendo la musica e alzando il volume anche gli appassionati di musica più esigenti potranno rimanere sorpresi scoprendo come l’audio dei loro brani preferiti può davvero essere di qualità.

Secondo Michael Langager, Vice President Core Business, l’ultimo diffusore a pavimento di Bang & Olufsen è il risultato di un processo di innovazione che si ispira alle tradizioni di design dell’azienda e alla sua ampia esperienza nella realizzazione di impianti audio di alta gamma. “BeoLab 20 dimostra tutto quello che abbiamo imparato negli ultimi 10 anni progettando un audio ai massimi livelli in spazi molto ridotti”, afferma. “Con questi diffusori, mettiamo semplicemente alla prova la tecnologia più sofisticata: realizzare un audio per interpretare la musica ai massimi livelli, proprio come l’artista intendeva che fosse ascoltata”.

Il nuovissimo sound engine digitale offre infatti una maggiore potenza di elaborazione rispetto a qualsiasi altro diffusore di questa dimensione. Il nuovo sistema consente ai tecnici del suono di Bang & Olufsen di spingere le prestazioni al limite raggiungendo incredibili risultati in termini di: definizione, autenticità, dinamiche, facendo vivere a chi ascolta la musica.

“Tra le altre cose, abbiamo effettuato diverse sintonizzazioni sul nostro processore audio digitale per eliminare risonanze, misurare le temperature del magnete con estrema precisione e sintonizzare tre driver eccezionali per riprodurre l’audio nel modo più naturale possibile”, afferma Langager. “Insieme alle enormi riserve di potenza dei diffusori attivi, BeoLab 20 diffonde risultati straordinari nel midrange, e anche bassi autorevoli e rigorosamente controllati con una potenza incredibile. Con questi diffusori non è necessario un subwoofer separato”.

“BeoLab 20 è un ottimo esempio della filosofia di Bang & Olufsen di integrare forma e funzione”, afferma Marie Kristine Schmidt, Vice President  Brand, Design and Marketing. “Ogni aspetto della forma del diffusore ha una ragione acustica e tutte le parti si riuniscono in un minimalismo scultoreo che migliora ogni ambiente”.

L’iconico tweeter dell’Acoustic Lens dimostra il grande impegno nella lavorazione artigianale del metallo e consente una dispersione delle alte frequenze in modo uniforme nell’ambiente circostante a 180° adattandosi a chi è in posizione d’ascolto e non viceversa. Se, ad esempio, la posizione di ascolto preferita è il divano o una poltrona, lo spot ideale è lo sweet spot. La base in alluminio solleva il cabinet in modo che oscilli con eleganza sopra il pavimento e migliori le prestazioni dei bassi. Anche la parte posteriore del diffusore è visivamente interessante in quanto la griglia di raffreddamento di colore nero disperde il calore in modo tale che i driver possano erogare la massima potenza senza surriscaldarsi.

Bang & Olufsen è stato il primo produttore a inserire nei suoi diffusori la piattaforma all’avanguardia WiSA  e BeoLab 20 è l’ultimo diffusore dotato di Immaculate Wireless Sound prodotto dall’azienda. Con il robusto streaming audio digitale multicanale della piattaforma WiSA, BeoLab 20 consente di vivere esperienze di ascolto ai massimi livelli senza compromettere l’integrità del design degli interni.

Il nuovo BeoLab 20 è ora disponibile presso i punti vendita Bang & Olufsen di tutto il mondo al prezzo di 4.498 Euro per unità. Il set completo, composto da due unità, è disponibile al prezzo di 8.995 Euro.