La notizia del giorno sconvolge la blogosfera saltellando da un Social all’alto e portando scompiglio e tristezza: l’artista Banksy, ben noto per i suoi graffiti sparsi sui muri delle città di tutto il mondo, sarebbe stato arrestato questa mattina, 20 ottobre, dalla polizia londinese.

Il suo nome sarebbe Paul Horner, avrebbe 35 anni e sarebbe originario della città di Liverpool, ma a parte una testata online, il National Report, nessun’altra fonte di informazione riporta al momento la news. Che si tratti di una bufala? Molto probabile visto che più o meno ogni anno qualche simpatico umorista diffonde la voce dell’arresto e dello svelamento d’identità del graffitista, da anni ricercato dalla polizia per vandalismo.

Da tempo ci si chiede quale sia il vero nome dell’artista: secondo quanto riporta il The mail on Sunday, potrebbe essere Robin Gunningham. Si sa, tuttavia, con certezza che è cresciuto a Bristol e poi a Londra, città dove sono apparse le sue prime opere, in particolare nelle zone a nordest della capitale inglese e a seguire nelle maggiori capitali europee, notevolmente non solo sui muri delle strade, ma anche nei posti più impensabili come le gabbie dello zoo di Barcellona.

(Foto by InfoPhoto)