Grave incidente quello avvenuto nella sera di lunedì a Bari, nei pressi della circonvallazione di Adelfia. Nel corso di una manovra azzardata e illegale – un’inversione di marcia – un’automobile ha colpito frontalmente una vettura su cui si trovavano un uomo e sua moglie in stato di gravidanza.

Il conducente del mezzo, nonostante l’impatto fosse stato molto forte e i danni riportati evidenti, si è dato alla fuga a grande velocità all’istante, senza preoccuparsi di sincerarsi della condizione dei feriti.

La coppia è riuscita ad annotare parte della targa del mezzo che li ha travolti, e ha quindi denunciato il tutto ai carabinieri di Adelfia, che sono riusciti a ricostruire l’interezza della targa, risalendo così all’identità del pirata della strada.

I militari si sono dunque recati nella sua abitazione per notificargli la denuncia, essendo stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Bari.

Per fortuna le ferite della coppia non sarebbero gravi. Il marito è stato sottoposto a cure leggere per un lieve trauma riportato, mentre la moglie, visto lo stato interessante, è stata trattenuta in osservazione presso l’ospedale Di Venere.

Secondo il Codice della strada la pena per chi si macchia del reato di omissione di soccorso va da sei mesi a 3 anni.