In occasione del Baselworld 2014, prestigioso Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria che aprirà i battenti il 27 marzo fino al 3 aprile a Basilea, Svizzera, Girard-Perregaux presenterà una grande novità per il 2014: il modello Tri-Axial Tourbillon.

Questa novità rappresenta un grande successo per il brand, da sempre specialista dei meccanismi orologieri di precisione. Grazie alla ricerca della perfezione cronometrica, riportata dal suo meccanismo il modello, realizzato in edizione limitata con 10 pezzi esclusivi, possiede un tourbillon ad alta velocità su tre assi separati.

Ancora una volta la manifattura di La Chaux-de-Fonds riesce a sottolineare la sua maestria in questo campo: il Tourbillon Tri-Assiale costituisce un passo avanti nella sua ricerca di precisione. Questo nuovo risultato incarna la quintessenza della misurazione temporale, che va ad eliminare ogni elemento di disturbo, primo fra tutti la forza gravitazionale e, grazie alla sua costruzione su tre piani, il Tourbillon riesce a ottimizzare la performance rivelando un meccanismo affascinante. Le parti esterne del modello sono state adattate per fare spazio a questo calibro sensazionale. La gabbia del tourbillon è stata posta sotto una lente bombata, resa voluminosa grazie al vetro in zaffiro.

Tre assi: questa novità tri-assiale di Girard-Perregaux presenta un regolatore su tre assi separati. Nel suo cuore batte sempre un tourbillon tradizionale, mentre la sua gabbia effettua una rotazione al minuto ed è inserita a sua volta all’interno di una struttura posizionata su un secondo asse che esegue, invece, una rotazione completa in 30 secondi. Entrambe le strutture sono state inserite poi su un terzo sistema, un terzo asse che esegue una rotazione in due minuti, formando un diametro totale di 13,78 mm. La gabbia ed i sistemi di trasmissione sono stati realizzati in acciaio e vengono bilanciati, ove l’equilibrio cinetico lo richiede, da pilastri di sostegno realizzati in titanio o oro rosa. Il bilanciere integra 16 microviti di regolazione in oro rosa, dando al modello una frequenza di 3 Hz, ovvero 21,600 vibrazioni all’ora.

Rifiniture eccezionali: il calibro del Tourbillon Tri-Assiale resta fedele alle tradizioni, la sua gabbia richiama le forme di lira, caratteristica dei Tourbillon del brand del 19° secolo. Come per tutti i segnatempo di alta orologeria, i componenti sono decorati e finiti a mano con grande cura, e possiedono superfici lucidate a specchio e degli anglage perfetti. I ruotismi possiedono un cerclage e i suoi fianchi sono satinati. Sul fondello è stata incisa un’aquila, simbolo della Manifattura dal 1897, assieme ad una placchetta che riprende la forma di freccia dei ponti iconici del tourbillon con tre ponti, con inciso il numero individuale di ogni pezzo. Questa forma è ripresa poi anche sui ponti, visibili sul retro del movimento. ll nuovo calibro meccanico a carica manuale GP09300 mostra le ore, i minuti e l’indicatore della riserva di carica, misura 36,10 mm di diametro ed ha un’altezza di 16,83 mm. E’ costituito da 317 componenti ed ha una riserva di carica minima di 52 ore.

Quadrante multiplo: grazie alla sua costruzione su più livelli il quadrante del modello presenta un’ampia apertura a ore 9, mentre a ore 1.30 un quadrante argentato stile Clous de Paris, presenta cifre e indici in oro rosa. Il modello è contornato da un’applique in oro rosa e da un rehaut nero, che mostra i numeri in bianco. Le lancette in rile dauphine sono realizzate in oro rosa squelette. L’indicatore di riserva di carica segue una curva fino ad arrivare ad ore 6, mentre il quadrante presenta strisce regolari e concentriche nelle zone libere. Queste aree grigie compensano la chiara tecnicità dell’orologio grazie al loro stile semplice e minimale. A ore 11 si notano le iniziali di Girard-Perregaux realizzate in oro rosa.

Un complesso vetro zaffiro: la cassa in oro rosa è stata abbinata ad una lunetta smussata, una carrure arrotondata e delle anse che  si restringono verso l’esterno. A ore 9, sul tourbillon, un vetro bombato realizzato in zaffito valorizza l’evoluzione del meccanismo sui tre assi. Il fondello trasparente del modello rivela l’intero movimento e particolarmente il ponte satinato, sui cui è stata incisa la parola “tri-axial”, andando a sostenere il differenziale del sistema del Tourbillon.

Ecco tutte le foto:

Ecco il video: