E’ il maggio del 1939 quando Batman, il personaggio creato dalla mente di Bob Kane e Bill Finger, fa la sua apparizione sul numero 27 della rivista Detective Comics, pubblicata dalla National, oggi DC Comics. Un numero storico, battuto all’asta per un milione e settantacinquemilacinquecento dollari nel febbraio 2010.

Da quel momento il successo dell’Uomo pipistrello è inarrestabile: dopo l’esordio nel primo fumetto, il personaggio diviene così popolare da spingere la National a varare una seconda testata, questa volta intitolata espressamente al vigilante mascherato. Nella primavera del 1940 usciva, così, il primo numero di Batman, con storie completamente inedite e con il contemporaneo esordio di due dei personaggi più importanti nell’universo batmaniano, il letale Joker e la sensuale Catwoman. È su questa rivista che fanno il loro esordio anche la batmobile (n.5 dell’estate 1941), Alfred (n.16 dell’aprile 1943:) e il Cappellaio Matto (n.49 dell’ottobre 1948).

Alterego di uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo, il miliardario Bruce Wayne, Batman è uno dei più grandi personaggi mai creati dal mondo dei fumetti. Parte fondamentale della cultura popolare, le sue origini, il costume, la batmobile e i famosi cittadini di Gotham sono ormai entrati a far parte dell’immaginario collettivo: anche chi nella sua vita non ha mai preso in mano un fumetto conosce un po’ la storia. Questo spiega l’immensa grandezza del personaggio e la costruzione del suo mito.

La serie di film su Batman comprende ben undici adattamenti, e il personaggio è  stato interpretato da Marc Robson (cortometraggio “Gotham Terror” del 1940), Lewis Wilson (Batman del 1943), Robert Lowery (Batman and Robin del 1949), Adam West (Batman del 1966), Michael Keaton (Batman del 1989 e Batman – Il ritorno del 1992), Val Kilmer (Batman Forever del 1995), George Clooney (Batman & Robin del 1997) e da Christian Bale (Batman Begins del 2005, Il cavaliere oscuro del 2008 e Il cavaliere oscuro – Il ritorno del 2012). Uno spin-off del personaggio Catwoman (apparso in Batman Returns) è stato inoltre prodotto nel 2004, con interprete Halle Berry. Batman sarà infine interpretato da Ben Affleck nel sequel di L’uomo d’acciaio, Batman V Superman: Dawn of Justice, nelle sale nel 2016.

Così come il primo numero di Batman, nel 2010, abbattè per la prima volta il muro del milione di dollari nel mondo delle aste dei fumetti storici, The Dark Knight, Il cavaliere oscuro, è il primo cinefumetto ad aver superato il miliardo di dollari di incassi. Ma se alle aste Superman batte Batman con 2,16 milioni di dollari all’attivo per la vendita, del 2011, di una copia perfettamente conservata del numero 1 di Action Comics, datato 1938, quello dell’uomo pipistrello resta il franchise con più successo nella storia, ricevendo maggiori versioni cinematografiche rispetto ad ogni altro supereroe dei fumetti, e conquistando anche il mondo dei videogames con Batman Arkham, il gioco di supereroi con più successo di sempre. Batman raggiunge record consistenti in ogni incarnazione del suo personaggio e rimane il punto di riferimento con cui tutti gli altri fumetti devono confrontarsi.

A 75 anni dalla sua creazione, presentato un logo “ad HOC” per l’occasione, la DC Comics annuncia quindi tutte le iniziative legate a questo importante anniversario, creando un percorso cross-mediale che parte da uno dei prodotti più attesi del 2014: il videogioco Batman: Arkham Knight, terzo capitolo delle avventure in HD del Cavaliere Oscuro. Ma il piano dei festeggiamenti include anche la produzione del già citato Batman V Superman: Dawn of Justice, il nuovo film di Zack Snyder dedicato a Superman e Batman con Henry Cavill, nel ruolo di Superman/Clark Kent e Ben Affleck in quello di Batman/Bruce Wayne: il film che porterà i due più importanti supereroi di tutti i tempi per la prima volta insieme sul grande schermo. Imponente inoltre il lancio di nuovi prodotti, dai giocattoli alle t-shirts.