È arrivato nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film di Jaume Balaguerò, ‘Bed Time’.

Dopo gli horror ‘Rec’ e ‘Rec 2’, questa volta Balaguerò arriva al cinema con un horror psicologico dove la paura preme sulla vita privata e sulla realtà piuttosto che sui fenomeni soprannaturali.

Il film racconta del protagonista Cèsar, un custode di un condominio in possesso delle chiavi di tutti gli appartamenti che si invaghisce di un’inquilina, Clara, una ragazza solare e giovane, e per questo decide di infilarsi in casa sua, sotto il suo letto, dove la aspetta per violentarla.

A Repubblica, il regista descrive il protagonista come “l’orco cattivo, il Male e il Male non ha giustificazioni. Clara è una ragazza felice, sempre sorridente, si fida di lui, è come la principessa buona, vittima perfetta del mostro che vuole distruggere la sua felicità perché gode della sofferenza degli altri”.

Il film gioca dunque su sentimenti come l’angoscia, l’ansia e l’odio, l’odio e il disprezzo che gli spettatori stessi provano nei confronti di questo custode.