Lunga intervista di Beppe Grillo a Skytg24. Il leader del M5S non risparmia il suo consueto attacco al premier:Renzi è finto, dentro ha un odio moderato” perché “solo così può arrivare a dire le cose che dice e non farlo. Queste persone stanno distruggendo il Paese in modo moderato”. Poi continua: “Le persone come Renzi hanno una specie di malattia che si chiama alessitimia, che è l’incapacità di riconoscere le emozioni dentro di te e negli altri”. E’ un disturbo della personalità che non ti permette di avere un certo appeal che vorresti avere”. 

Grillo attacca anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Vogliamo che Napolitano se ne vada, se ne deve andare a Cesano Boscone come lo psiconano (Berlusconi, ndr). Renzi l’ebetino e gli altri vanno eliminati come cibo avariato”. E sulle imminenti elezioni Europee, Grillo non ha dubbi: “Vinceremo, abbiamo già vinto. Non abbiamo incensurati. Se vinciamo le Europee bisogna andare a votare per le politiche. Questo parlamento è illegittimo e anti-costituzionale”.

Un commento anche sui paragoni pesanti con Adolf Hitler che qualcuno ha scomodato: “Passo per il fascista, il violento. Ma il nostro Movimento è tutto tranne che violento. Io sono oggetto di pregiudizio; dicono che sono quello che grida, che si incazza, che sono violento, fascista, nazista. Ma io ho fatto con 9 milioni di persone un Movimento che è tutto meno che violento, raccogliamo le firme. Ci sia concesso questo. Il senso del nostro Movimento è ‘mandarli a casa’; per questo dicono che siamo violenti”.

Inevitabile, poi il riferimento, ai vergognosi fatti accaduti sabato a Roma in occasione della finale di Coppa Italia: “Voglio uno Stato sovrano. Io non voglio delegare la mia sovranità, abbiamo delegato tutto, non siamo più una nazione. Non c’è lo stato in Italia, il rapporto dei cittadini con lo Stato è attraverso la lettera di Equitalia. Non è possibile che ci sia uno stato che chiede a Genny a’ carogna se si può iniziare la partita. Io sono un comico e mi ritrovo a spiegare cos’è l’Italia, l’Europa e ‘Genny la carogna’. L’ironia non basta a guardare queste cose. Il funerale della Repubblica si è visto con l’inno all’Italia fischiato da centinaia, migliaia di italiani”.

LEGGI ANCHE

Elezioni Europee Grillo: la campagna del leader del M5S 

Beppe Grillo sul web: l’estensione di Chrome che parla come lui

Beppe Grillo condannato: la violazione dei sigilli gli costerà