Beppe Grillo posta un pezzo sul suo blog e mette subito in chiaro che il Movimento Cinque Stelle difficilmente scenderà a patti sulla riforma elettorale e sul nuovo Presidente della Repubblica. Non è certo una novità questa ma a gettare benzina sul fuoco ci pensa lo stesso Grillo, che vuole assolutamente sapere i nomi dei presenti alla cena del Partito Democratico (organizzata per autofinanziarsi, prezzo per partecipare almeno mille euro a testa).

#IndovinaChiVieneaCena è questo l’hashtag lanciato dal leader dei grillini per coinvolgere tutta la rete: “I delinquenti pagano meglio e di più degli operai e dei pensionati, l’elettore tipo del Pd è ormai un broker, un finanziere o un ex della banda della Magliana“, si legge sul blog di Beppe Grillo, che invita Renzi a fare i nomi anche per una questione di trasparenza e per evitare che si lancino inutili illazioni.

Nella speranza di ottenere qualche informazione in più sulla cena (l‘elenco dei partecipanti non verrà ovviamente svelato dal Partito Democratico, almeno stando alla linea mantenuta finora), Grillo ha addirittura fatto un appello affinché chi sia in possesso di immagini sulla serata possa inviarle per la pubblicazione.

Chi è andato a cena e ha sganciato almeno 1.000 euro per il Pd? Renzie si è celato dietro a un doveroso riserbo, o meglio un’omertà che ha però le sue motivate ragioni. Un partito di sinistra che prende i soldi da Buzzi per sostenersi non ci fa una bella figura” continua Grillo dalle pagine del suo blog e ricorda anche che Claudio Bolla (socio della cooperativa di Buzzi), avrebbe dichiarato che andarono in cinque alla cena del Partito Democratico.

Nel frattempo Beppe Grillo ha lanciato anche la #NotteDellOnestà, che si terrà a Roma, in piazza del Popolo, il prossimo 24 gennaio, a partire dalle ore 17.


(photo credit by: Infophoto)