Virginia Raggi, da poco sindaco di Roma, deve vedersela con la questione rifiuti e soprattutto con la vicenda Ama ma almeno sa di poter contare sull’appoggio di Beppe Grillo, leader del suo Movimento Cinque Stelle. Nelle ore scorse si era diffusa voce che Beppe Grillo potesse prendere le distanze dalla Raggi ma il leader pentastellato, nel corso del direttorio del movimento, è intervenuto per fare chiarezza e per assicurare il pieno appoggio al sindaco di Roma.

Il leader dei grillini ha assicurato che Virginia Raggi e tutti gli assessori capitolini stanno lavorando per restituire ai cittadini romani una città più pulita e “per risolvere i danni lasciati da vent’anni di mala politica e mala gestione da parte dei partiti e di certi dirigenti delle municipalizzate“. Un appoggio che è stato sostenuto anche attraverso la creazione dell’hashtag #SiamoTuttiConVirginia. Anche altri esponenti del Movimento Cinque Stelle come Luigi Di Maio, Roberto Fico, Alessandro Di Battista, Carla Ruocco e Carlo Sibilla hanno confermato il proprio appoggio alla Raggi.

Intanto però i tempi stringono ed entro pochi giorni Roma dovrà essere liberata dai rifiuti che invadono molte zone della Capitale e il problema dovrà essere affrontato una volta per tutte, in modo tale che non possa più ripresentarsi. La Raggi, in Campidoglio, ha già svelato le sue linee programmatiche anche in merito alla questione rifiuti ma nel frattempo l’Anticorruzione però ha aperto un’indagine sugli appalti dell’Ama (l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Roma).