Sembra surreale, eppure alcune mamme dell’Associazione genitori di Lallio, a Bergamo, che avevano deciso di spalmare della marmellata sulle fette biscottate offerte per la merenda dei piccoli partecipanti ad una camminata, sono state multate. A seguito della denuncia di un consigliere comunale, è scattata l’indagine che ha portato prima ad un approfondimento sulla verifica delle norme igienico-sanitarie per la somministrazione di cibo e bevande, e poi alla multa. Si tratta di un’irregolarità che è stata sanzionata con 1.032 euro. 

La marmellata della discordia, la multa è di oltre 1.000 euro

Le mamme, multate per aver offerto della marmellata ai bambini, hanno organizzato una colletta per poter raccogliere la cifra necessaria per il pagamento della sanzione. “Quella mattina, quando abbiamo visto che bisognava preparare 500 fette biscottate, alcune di noi si sono infilate i guanti e hanno dato una mano all’unica che era autorizzata a farlo. E abbiamo agito come di consuetudine si fa in queste occasioni: ci siamo cioè aiutati tra noi volontari ma sempre nel rispetto delle norme igienico-sanitarie. Non ci siamo resi conto che, dando una mano nella preparazione della merenda, commettevamo una leggerezza. Gli uffici comunali hanno fatto il loro dovere. Ora cosa faremo? Pagheremo la multa e cercheremo di stare più attenti in futuro” ha spiegato a “Il Giorno” Marzia Cugini, presidente dell’associazione.