A Valtesse in provincia di Bergamo una lite in famiglia si trasforma in un omicidio: un giovane uccide patrigno e accoltella la madre. Le urla si sentivano dalla strada ma nessuno si sarebbe mai aspettato un epilogo così tragico, un cittadino italiano di 23 anni di origini moldave dopo un diverbio con la madre e con il patrigno avrebbe prima aggredito la madre e poi preso a martellate il marito di lei, Francesco Grillo 40 anni.

Preso dall’ira poi avrebbe preso un coltello e avrebbe iniziato ad accoltellare entrambi causando la morte dell’uomo e ferendo gravemente la madre. La Polizia sta indagando per capire quali siano i motivi che hanno portato a questa situazione, i vicini di casa raccontano che le liti erano sempre più frequenti ed intensi ma non erano mai arrivate segnalazioni di intervento alla Polizia.

L’esatta dinamica del delitto è ancora avvolta nel mistero e la madre del giovane è stata ricoverata in gravissime condizioni al nosocomio di Bergamo e sottoposta a un delicato intervento. I vicini di casa raccontano di aver sentito le urla dell’uomo che supplicavano il giovane di fermarsi ma lui in preda a una vera e propria furia omicida non si è fermato ed ha ucciso il patrigno e ferito la madre che dopo l’intervento pare fuori pericolo. Il giovane si è barricato in casa e all’arrivo della Polizia si è consegnato senza opporre resistenza, immediato è stato l’arresto.