Fabrizia Di Lorenzo risulta ancora tra i dispersi della strage di Berlino: una giovane italiana che abitava da anni in Germania e che, dal momento dell’attentato, è scomparsa nel nulla. Non è andata a lavoro l’indomani mattina, non ha più cercato i suoi familiari. Si era recata al mercatino di Natale per comprare gli ultimi regali e, invece, lì potrebbe aver perso la vita. Il padre di Fabrizia, in più occasioni, ha detto che “è finita”, che non vuole illudersi: il decesso dell’italiana, però, è doveroso ribadirlo, non è stato confermato dalle autorità locali. Si attende, infatti, l’esito del DNA.

Berlino, l’italiana risulta ancora tra i dispersi

“E’ un dolore troppo grande, sento che mi ha abbandonata. Era così contenta e felice di essere lì. E’ triste che una persona esca dal lavoro e non rientri più”, questo ha detto la madre di Fabrizia Di Lorenzo, italiana dispersa dopo la strage di Berlino. A riferire le sue parole è il vescovo di Sulmona Angelo Spina che ha raggiunto telefonicamente la donna. “A mia zia le autorità tedesche ancora non consentono di poter procedere al riconoscimento proprio perché sono in corso le operazioni preliminari mirate a stabilire l’eventuale legame di parentela. In questo momento non possiamo fare altro che pregare e sperare” ha aggiunto il cugino di Fabrizia, Danilo Bianchi.