Come già stabilito, Silvio Berlusconi inizia oggi il suo periodo di affidamento in prova ai servizi sociali. L’ex Premier e leader di Forza Italia sarà a disposizione della struttura “Sacra Famiglia“, istituto di assistenza che si occupa di malati di Alzheimer, a Cesano Boscone (poco fuori Milano).

Il programma delle attività svolte da Berlusconi prevede un impegno di quattro ore settimanali, da svolgere interamente nel padiglione San Pietro della struttura assistenziale, in cui Silvio dovrà essere di supporto a venti anziani colpiti dal morbo di Alzheimer. Tra i suoi compiti, che inizialmente saranno sostenuti da una persona che lo affiancherà: seguire i degenti in tutte le loro attività (lettura, canto..) e aiutarli a mangiare nel momento del pranzo.

In un’intervista al Tg1 Silvio Berlusconi si è detto pronto ad affrontare i servizi sociali, perché: “sono un uomo abituato da sempre a fare del bene agli altri, in particolare ai più deboli, agli ammalati, agli anziani, con l’impegno e l’umiltà. Come mi ha insegnato mia madre ”.

LEGGI ANCHE

Berlusconi tedeschi lager: “Per loro i campi di concentramento non sono mai esistiti”

Marina Berlusconi in politica: il padre Silvio, “Sarebbe una buona soluzione”