Quello che han visto nella sede di Forza Italia è stato un Silvio berlusconi in grande forma e che non ha nessuna intenzione di rinunciare all’attività politica. “Spero di essere capolista in tutte le regioni alle elezioni europee”, ha dichiarato il leader del centrodestra presentando le ultime nomine dei coordinatori regionali del suo partito.

Un desiderio al momento irrealizzabile per il leader di Forza Italia vista la condannato in Cassazione a quattro anni di reclusione per frode fiscale, la decadenza da senatore lo scorso novembre e i due anni di interdizione dai pubblici uffici.

Berlusconi però non ne vuol sapere, e ha spiegato ai suoi che l’incandidabilità sarà aggirabile grazie ai ricorsi già presentati in varie sedi europee. “Me lo hanno spiegato i miei avvocati internazionali”, avrebbe aggiunto.

Per le elezioni europee, che si terranno il prossimo 25 maggio, diversi paesi europei lo starebbero corteggiando per una sua candidatura, tra cui Malta, Romania e Bulgaria e forse anche la Spagna“Ma io vorrei candidarmi in Italia”, ha dichiarato Berlusconi che ha poi ribadito il suo desiderio per l’election day, cioè l’intenzione di tornare al voto anche per le politiche in quella data. 

Ai coordinatori del partito presenti ha detto: “Puntiamo all’election day per il 25 maggio e vinceremo, grazie al lavoro dei coordinatori appena nominati e dei numerosi club che stanno nascendo in tutta italia. Siamo già oltre i 6mila e arriveremo a 12mila”.