Come anticipato da diverso tempo, Silvio Berlusconi chiederà di scontare la pena residua di un anno della condanna per frode fiscale in affidamento ai servizi sociali. Il termine per presentare formalmente questa richiesta scade il 15 ottobre, ma i suoi legali hanno depositato in queste ore la domanda negli uffici della Procura di Milano. Nelle ultime settimane Berlusconi ha trasferito la propria residenza fomale a Roma, a Palazzo Grazioli, dove intende avere migliori possibilità per proseguire la propria attività politica.

Ora spetterà al Tribunale (il magistrato di sorveglianza) decidere se accogliere la richiesta presentata dai legali di Berlusconi (foto by InfoPhoto). L’alternativa sarebbero gli arresti domiciliari. E sarà sempre il Tribunale a stabilire la destinazione dell’affidamento. Generalmente si valuta se le proposte presentate dai difensori siano compatibili con la pena comminata e la situazione generale del condannato.

La Cassazione ha confermato il 1° agosto la condanna a 4 anni per frode fiscale nel processo Mediaset.