Silvio Berlusconi non le manda a dire. Il leader di Forza Italia ha bocciato la Manovra del governo M5s-Lega usando parole durissime:

Siamo nelle mani di un governo di dilettanti, di incapaci, anche umanamente lontani da un grado minimo di cultura. Sono molto pessimista su un cambio della legge di bilancio. Voteremo no a questa fiducia su una legge che dovrà essere riempita di contenuti, non s’è mai vista una cosa simile.

E, visto che la manovra non cambierà, il “19 dicembre la Commissione deciderà la procedura d’infrazione”:

Dobbiamo mandare a casa questo esecutivo di incapaci e di dilettanti. Prima dicevo che erano buoni per i cessi, ora credo che non siano capaci nemmeno di quello.

Il futuro per l’Italia è in un’Europa diversa secondo Silvio Berlusconi:

L’Europa deve tornare a essere protagonista del mondo. Per fare questo dobbiamo perseguire il progetto dei padri fondatori che è il nostro: non solo benessere e libertà ma faro di cultura e di civiltà, di democrazia e di pace per i popoli di tutto il mondo. Per questo serve politica estera comune e soprattutto difesa comune: saremmo una potenza militare in grado di decidere i destini del mondo [...] L’Europa è stata sempre al vertice del cammino verso la civiltà. Oggi, per colpa propria, è fuori dalle grandi decisioni. Siamo nelle mani di Trump, imprevedibile. Nell’estremo oriente le minoranze cristiane sono minacciate, c’è il disastro dell’America del Sud. Il Brasile è nelle mani di uno che faceva il Capitano e ha messo 4 militari al governo.

Questa la replica della Lega al leader di Forza Italia:

Flat Tax al 15% per Partite Iva, commercianti, piccoli imprenditori e professionisti, raddoppio della detraibilità dell’Imu sui capannoni. Riduzione dei versamenti INAIL per le imprese. Revisione del Codice degli Appalti. 400 milioni di euro a disposizione delle piccole e medie imprese. Cedolare secca sugli immobili commerciali nuovamente affittati. Diritto alla pensione e al lavoro per oltre mezzo milione di Italiani, superando la Legge Fornero (votata anche da Forza Italia). 15 miliardi di investimenti pubblici. Riduzione di 100.000 sbarchi di immigrati e assunzione straordinaria di 8.000 uomini e donne delle Forze dell’Ordine. Tutto questo, e altro, in sei mesi di governo. Berlusconi lo sa?