Fiato sospeso a livello politico. Mario Monti accetterà di scendere in campo? In mattinata ha incontrato Giorgio Napolitano al Quirinale, ma ancora non ci sono rumors in merito.

Intanto prosegue l’opera di convincimento da parte di Silvio Berlusconi, che in un messaggio inviato al convegno “Italia Popolare” ha scritto: “Se Monti accettasse l’invito che più volte gli ho rivolto, da ultima a Bruxelles di fronte alla platea del Ppe, non sprecheremo certo un’occasione storica.

E ancora: “Come nel ’94, però per centrare l’obiettivo della vittoria occorre uscire dagli schemi vecchi e logori, rompere le barriere che si oppongono all’innovazione, mettere in collegamento storie e culture diverse. L’Italia dei moderati è maggioranza nel paese. Nell’attuale contesto, se lo riterrà, il professor Mario Monti potrà essere il federatore di quest’area. Egli condivide i miei, i vostri, i nostri stessi ideali: quelli della grande famiglia dei Popolari europei”.

“Mentre il campo della sinistra è bene organizzato e appare come una macchina da guerra gioiosamente lanciata verso il successo, l’altra parte – la nostra parte – sembra impegnata più in sterili polemiche che non a far fronte comune per battere gli avversari”. Si attendono novità già in giornata.