A Silvio Berlusconi serviva una giornata da protagonista, poche ore dopo che la scena mediatica era stata interamente appannaggio di Mario Monti. E nel catino di Raiuno, ospite di Massimo Giletti, l’ex Premier è apparso alquanto nervoso, affaticato e facilmente irritabile. Certo, anche il padrone di casa ci ha messo del suo, interrompendo forse troppe volte Berlusconi. Ma sicuramente l’effetto di attirare l’attenzione su questo evento, nella giornata di Mario Monti, c’è stato: e d’un tratto il pomeriggio è stato di Silvio Berlusconi. Tutto suo.

Giletti – Berlusconi: il duello s’infiamma quasi subito, ma procede su binari di rispetto. Ad un certo punto, però, Berlusconi sbotta. Si alza, platealmente, e minaccia di andarsene. “Vuole che me ne vada? Me ne vado. Lei sta facendo disinformazione che non le rende onore. Mi sembra che, invece di fare un’intervista, stiamo a giocare su cose importanti”. Giletti ribatte: “Lei è abituato a Barbara D’Urso”. Di nuovo Berlusconi: “E lei dovrebbe imparare da Barbara D’Urso”.

Poi torna la pace (apparente?) e Berlusconi torna a fare lo showman sorridendo: “Stanotte ho avuto un incubo. Ho sognato un governo con ancora Monti presidente del Consiglio, e c’erano Ingroia alla Giustizia, Di Pietro alla Cultura, Fini era alle fogne, quello di Sel, come si chiama, alla Famiglia. E non le dico cosa faceva la Bindi”. Un video tutto da gustare: e, dopo averlo visto, chiudere gli occhi e riflettere.