“Garantiremo a tutti una pensione minima da mille euro al mese non tassabili per 13 mensilità restituendo agli anziani la dignità del loro passato di protagonisti nella società, per il valore umano e l’esperienza di cui sono portatori”, questo l’annuncio di Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, che ancora una volta si rivolge ai pensionati. “Tutti hanno il diritto di vivere la propria vecchiaia in maniera decorosa, senza preoccupazione e senza privazioni materiali o morali” ha aggiunto. “Sono le auto che si rottamano, non le persone. Associare la rottamazione agli esseri umani fa rabbrividire” ha tuonato.

Berlusconi si rivolge alle donne e ai pensionati

Una dichiarazione, quella del leader di Forza Italia ed ex Premier, che suona di promessa ma che Silvio Berlusconi difende a tutti i costi: “Quello che garantiamo sull’aumento delle pensioni minime, sull’abrogazione delle tasse sulla casa, sulle donazioni e sulla successione noi lo manterremo. Lo possiamo promettere in modo assolutamente credibile perché lo abbiamo già fatto quando eravamo al governo”. Nel programma di Forza Italia – ha aggiunto Berlusconi – è previsto un ampio spazio per le donne perché “sono il motore dell’Italia, il cuore del nostro paese, a cominciare dalle mamme che hanno lavorato e lavorano più di tutti senza che il loro sforzo venga riconosciuto”.