Silvio Berlusconi è in ospedale e slitta l’udienza, e molto probabilmente anche la sentenza, relativa al processo Ruby. Il PM Ilda Bocassini non ci sta, chiede la visita fiscale e, nonostante il tribunale abbia detto sì al legittimo impedimento, il prossimo 11 marzo il clima sarà molto rovente.

Prima di tutto, i fatti: Berlusconi si sarebbe sentito male durante la notte, per l’aggravarsi dei suoi disturbi alla vista, ed è stato ricoverato in ospedale. L’annuncio da parte dell’avvocato Nicolò Ghedini, che ha spiegato come il Cavaliere sia ricoverato all’ospedale San Raffaele in day hospital, non è piaciuto al Pubblico Ministero Ilda Boccassini.

Il pm insiste: “Quanto viene rappresentato non può ritenersi un impedimento assoluto”. La difesa, però, non ci sta e rilancia: “Ci stupisce che non sia stato dato un rinvio di una settimana. Ci vuole un po’ di rispetto per chi sta male – le parole di Ghedini – non c’è nessun motivo di manovre dilatorie, perché il reato si prescrive nel 2020″. Con il rinvio slitterà molto probabilmente anche la sentenza, in calendario per il prossimo 18 marzo.