Silvio Berlusconi (foto by InfoPhoto), ricoverato da venerdì scorso all’ospedale San Raffaele di Milano per pressione alta ed un problema agli occhi, un’uveite che gli ha provocato disagi visivi e l’impossibilità di partecipare alle ultime udienze del processo Ruby, è uscito in serata dalla clinica privata.

Il suo medico, il primario Zangrillo aveva dato il via libera alla dimissione in mattinata; un’auto per tutto il pomeriggio, insieme a fotografi e giornalisti ha atteso l’uscita del Cavaliere avvenuta soltanto alle 20:30 (era stata prevista alle 17:00).

Sono un po’ stanco, ha detto l’ex premier ai giornalisti che gli chiedevano informazioni sul suo stato di salute. “Mi hanno dato due giorni ad Arcore“, ha aggiunto a chi gli domandava se domani andrà a Roma. Il Cavaliere – in tenuta casual e con il berretto in testa – ha mostrato un paio di occhiali da sole che aveva in mano.

Nel frattempo i legali dell’ex premier hanno presentato la richiesta di trasferimento sia per il processo sui diritti TV Mediaset che per il caso Ruby, da Milano a Brescia, causa l’asserita incompatibilità ambientale della sede giudiziaria milanese. Così facendosi bloccheranno i processi dal momento in cui la Cassazione fisserà la data di discussione dell’istanza del suddetto trasferimento.