Berlusconi e Salvini avrebbero cenato insieme ieri sera, alla villa di Arcore dell’ex Cavaliere. La cena sarebbe stata un pretesto per discutere sia di alleanze politiche sia del governo, o almeno questo è quanto avrebbero riferito alcune fonti parlamentari. L’obiettivo sarebbe quello di costruire un’opposizione politica in grado di contrastare i provvedimenti del governo di Matteo Renzi e di ridisegnare lo scenario politico italiano dopo la rottura definitiva di quello che è stato definito il Patto del Nazareno e che fu siglato da Partito Democratico e Forza Italia.

Le cena fra Berlusconi e Salvini avrebbe portato i suoi frutti: il leader di Forza Italia e il leader della Lega Nord sarebbero infatti giunti ad una prima intesa di massima in merito alle alleanze in sede regionale. Per tutto il resto saranno invece predisposti successivi incontri per definire meglio le linee da seguire.

Questa mattina, invece, Matteo Salvini era fra gli ospiti della trasmissione di Rai 3 Agorà. Il conduttore del programma ha cercato di strappare qualche dichiarazione in merito a quella che potrebbe essere la probabile alleanza futura con Berlusconi e anche se la domanda non è stata posta in modo diretto, a Salvini è stato chiesto chi preferirebbe tra Tsipras, Renzi e Berlusconi. Salvini ha ovviamente scartato Renzi e ha detto di preferire un giusto mix tra Tsipras e Berlusconi (“Sarebbe dinamico e frizzante“).

Sicuro dell’alleanza tra Berlusconi e Salvini è invece Maurizio Gasparri, che intervistato da Radio Città Futura ha dichiarato: “È ovvio che ci sarà un’alleanza con Salvini, già governiamo insieme in numerose regioni. L’alleanza con la Lega è storica, va avanti da molti anni” anche se, sempre secondo Gasparri: “Non credo però che una leadership di Salvini porterebbe a una vittoria della coalizione del centrodestra, perché la leadership deve essere tale da abbracciare un elettorato ampio che dal va dal centro alla destra“.