Silvio Berlusconi ha firmato. Il leader di Forza Italia ha messo il suo nome e cognome sul foglio con le dodici regole ben precise, disposte dai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano, che dovrà rispettare. Questo, infatti, il cavillo alternativo alla detenzione domiciliare. Berlusconi dovrà firmare il decreto davanti al presidente dell’Uepe; restare a disposizione dell’Ufficio, indicare la fissa dimora, non allontanarsi dalla Lombardia e non uscire di notte, lavorare presso la struttura alla quale è stato affidato, non frequentare pregiudicati o tossicodipendenti, osservare il coprifuoco dalle 23 alle 6 e adempiere agli obblighi familiari.

In sostanza, tutto quello che era già uscito nei giorni scorsi. Prescrizioni stabilite dal Tribunale di sorveglianza. Tra 45 giorni ci sarà un primo bilancio, dove Berlusconi potrebbe anche ottenere una riduzione della pena. Tutte teorie, visto che molto dipenderà da come si comporterà.

LEGGI ANCHE

Berlusconi servizi sociali: l’ex premier beffato a suon di meme, ecco i più esilaranti

Berlusconi servizi sociali: per l’ex Premier non cambierà nulla, scopriamo perché

Vip ai servizi sociali: Berlusconi assieme a Tevez, Naomi Campbell e Lindsay Lohan