Una clamorosa marcia indietro del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi potrebbe cambiare gli equilibri del Centrodestra italiano: l’ex cavaliere nelle scorse ore ha infatti aperto a un’alleanza con la Lega Nord.

Una mossa che ha colto di sorpresa tutti perché dopo diversi tentennamenti nei giorni scorsi Berlusconi aveva escluso categoricamente un’alleanza con la Lega Nord. Berlusconi ha annunciato la sua partecipazione alla manifestazione del Carroccio in programma a Bologna domenica 8 novembre. L’evento potrebbe segnare addirittura un passaggio di testimone al leader della Lega Nord Matteo Salvini a capo di un’alleanza di destra.

Berlusconi stesso ha rivelato le motivazioni che lo hanno spinto a cambiare idea sull’alleanza tra Forza Italia e la Lega Nord. L’ex presidente del Consiglio italiano ha spiegato che gli elettori hanno chiesto a gran voce che il centrodestra italiano mettesse da parte i vecchi rancori per fare un fronte compatto contro il Pd di Renzi. Berlusconi ha usato toni gravi parlando di un grido di dolore dell’elettorato stanco delle rivalità che stanno dividendo la destra italiana. Come ha sottolineato Berlusconi:

Il centrodestra può vincere solo se unito. Ecco perché sono ben lieto di accettare l’invito.

La decisione di Berlusconi di presenziare alla manifestazione della Lega Nord è stata accolta con favore dal leader del Carroccio Matteo Salvini. L’esponente leghista ha annunciato quali saranno i punti forti del programma dei due potenziali futuri partiti alleati:

Un’opposizione finalmente compatta potrà liberare gli italiani dalla sinistra delle tasse e dell’invasione degli immigrati.

Alfano critica Berlusconi: centrodestra avrà leader lepenista

Alfano non ha invece gioito dell’apertura di Berlusconi. Il leader di NCD ha spiegato che questa decisione apre una pericolosa deriva nel centrodestra italiano:

Quell’area politica non sarà più guidata da un leader di centrodestra moderato, ma da un leader lepenista di estrema destra.

Anche Fitto critica Berlusconi e parla di un errore, l’ennesimo, da parte del leader di FI. Daniela Santanché appoggia invece la mossa di Berlusconi, affermando che la Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno un obiettivo comune: abbattere il governo di Renzi fondato secondo l’esponente di FI sulle bugie.