Berlusconi si candida per le prossime elezioni, quelle che dovranno decidere i rappresentanti italiani in Europa. Ad annuncialo è stato Giovanni Toti, che intervistato da La Stampa e da L’Unità ha ribadito la volontà, del Cavaliere, di proseguire la sua attività politica nonostante la condanna definitiva e la legge Severino: “Berlusconi – dice il consigliere politico del Cavaliere - ha guidato Forza Italia in tutte le elezioni. Ritengo che lo farà anche questa volta. Riterrei una grave lesione al diritto di rappresentare i moderati italiani se Berlusconi non potrà candidarsi. Se qualcuno dovesse impedirlo si assumerebbe una grave responsabilità davanti a milioni di italiani. Se non potesse sarebbe un altro vulnus alla democrazia”.

Poi, sulla riforma elettorale, ribadisce: Le quota rosa per noi non sono un tabù, al punto che abbiamo dato libertà di voto. Ma non è possibile cambiare l’Italicum cento volte rispetto al patto che è stato sottoscritto. E’ legittimo chiedere le quote rosa, ma non si deve inficiare l’impianto della legge elettorale nè rischiare di far saltare il patto tra Renzi e Berlusconi”.

Berlusconi contro Alfano: “Utile idiota della sinistra”

Berlusconi Renzi: “Lavoriamo insieme per le riforme”, arriva l’appoggio di Silvio

Silvio Berlusconi si sposa: l’unione con Francesca Pascale a giugno ad Ischia