Oggi a mezzogiorno il Big Ben, la storica torre dell’orologio del Palazzo di Westminster a Londra nonché uno dei simboli della città inglese, suonerà gli ultimi 12 rintocchi per poi restare in silenzio per i prossimi quattro anni (2021).

La torre smetterà di suonare perché per i prossimi quattro anni sarà sottoposta ad un importante e complesso lavoro di ristrutturazione. Un progetto che ha fatto ovviamente discutere sia fra i cittadini che fra gli esponenti politici, soprattutto Theresa May, attuale premier del partito Tory e Jeremy Corbyn, leader dell’opposizione laburista.

La premier ha infatti chiesto che il Big Ben continui a suonare come ha (quasi) sempre fatto, mentre secondo l’opposizione capeggiata da Corbyn non si tratterebbe di un disastro nazionale come vuole farlo passare la May. A dare un ultimo saluto ai rintocchi della Torre, oggi a mezzogiorno, si ritroveranno un gruppo di parlamentari. Il Big Ben poi non suonerà più fino al 2021, ad eccezione di avvenimenti importanti come il Capodanno.

I precedenti: altre volte in cui la Torre è stata zittita sei settimane nel 2007, sono fra il 1983 e il 1985, nove mesi nel 1979, sei mesi nel 1956 e due mesi nel 1934.