Problemi contabili per la Giunta di Matteo Renzi al Comune di Firenze. La sezione regionale della Corte dei conti ha contestato delle infrazioni al bilancio di assestamento 2012. La magistratura contabile ritiene che non sia stato rispettato il patto di stabilità e che le spese per il personale superino il limite fissato dalla legge. La Corte definisce il bilancio fiorentino “contrario ai principi di una sana gestione e denota il permanere di una situazione di precarietà finanziaria, sottolineando una reiterata irregolarità contabile”.

Sono due le voci su cui la Corte chiede modifiche immediate. La prima è la destinazione dei proventi delle multe per violazioni al Codice della strada; la seconda è relativa alle nuove assunzioni.

Sulle multe viene contestato l’uso di 5 milioni per spese di notifica e di 7 per servizi aggiuntivi al trasporto pubblico locale. Entrambe le destinazioni sono vietate. Le assunzioni a tempo determinato sono il cuore della seconda contestazione. La legge impone per questo tipo di assunzioni un limite di spesa del 50% rispetto a quella del 2009, e Firenze lo supera. La Corte ritiene la situazione “aggravata dalla previsione di nuove assunzioni”.

Il presidente del Consiglio comunale, Eugenio Giani, ha chiesto chiarimenti alla Giunta. L’assessore al Bilancio, Alessandro Petretto, ha risposto attraverso una lettera, in cui specifica che la delibera della Corte dei conti è “Un’abituale attività di monitoraggio collaborativo” i cui rilievi “costituiscono solo segnalazioni ed avvertimenti che non hanno natura cogente e perentoria per gli enti destinatari. Come espressamente indicato nella stessa delibera, spetta a ciascuna Amministrazione valutare i contenuti delle analisi”. L’assessore ritiene inoltre che le criticità rilevate su destinazione delle multe e assunzioni derivano da criteri interpretativi specifici della sezione toscana della Corte, che non costituiscono un criterio generale di esatta interpretazione della legge.

Petretto conclude la nota affermando: “Rilievi simili sono stati formulati nei confronti di tanti altri enti locali della nostra Regione. Il bilancio del Comune di Firenze è in equilibrio e sono garantiti il pareggio finanziario nonché il rispetto degli obiettivi del Patto di stabilità interno”.

LINK UTILI

Primarie Pd ballottaggio: il confronto Tv visto da Twitter

Primarie, Renzi: Nessun accordo con Casini. Bersani: Siamo i più forti

photo credit: BTO Educational via photopin cc