Bill Gates contro i migranti. Ai microfoni del giornale tedesco Welt am Sonntag, il fondatore di Microsoft e fra gli uomini più ricchi del pianeta, spiega che i leader politici europei non stanno gestendo al meglio la situazione delle immigrazioni.

Gates contesta il numero troppo alto di persone che stanno approdando sulle coste dei paesi europei, facendo credere loro che in Europa ci sia spazio per loro. Secondo il numero uno di Microsft questo comportamento potrebbe creare dei veri e propri disastri sociali. Gates si è riferito nello specifico alla Germania, ma ha poi ampliato il suo discorso anche al resto dell’eurozona,Italia compresa.

Una generosità quella delle nazioni europee, spiega Bill Gates, che può portare ad un vero e proprio “svuotamento” del continente Africano ma in realtà in Europa non c’è la possibilità di accogliere così tante persone.

E la dichiarazione che ha fatto più scalpore, è quest: “L’Europa ha bisogno di rendere più difficile per gli africani raggiungere il continente attraverso i percorsi di transito correnti”. E il messaggio di Gates è quello di “aiutarli sì, ma a casa loro”: “La forte crescita demografica in Africa – spiega Gates – diventerà un’enorme pressione migratoria sull’Europa, a meno che gli Stati decidano di aumentare in modo consistente gli aiuti allo sviluppo alle terre d’oltremare”.

Gates si espone ma con cognizione di causa: ricordiamo che la sua fondazione, Fondazione Bill e Melinda Gates, ha sposo milioni di dollari per aiutare i paesi africani per uscire da povertà e malattie.