Che si tratti o meno di un caso di malasanità lo accerterà la magistratura, nell’inchiesta aperta dalla Procura. Intanto una bambina di 10 anni è morta durante un’operazione chirurgica in apparenza banale. E’ accaduto a Roma, nella clinica privata Villa Mafalda. Sabato 29 marzo la piccola è stata sottoposta ad un intervento ad un orecchio a causa di un timpano perforato. Ma durante l’operazione, secondo le prime informazioni, la bambina avrebbe avuto un arresto cardiaco.

I Carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica. I magistrati hanno disposto un’autopsia, che dovrebbe essere eseguita il 1° aprile. L’ipotesi di reato nel fascicolo dei Pm è omicidio colposo (foto by InfoPhoto). L’inchiesta è stata aperta dopo la denuncia da parte della famiglia della bambina. Disperato il padre, ha dichiarato alla stampa: “Era un intervento di routine. Com’è possibile che per una banale operazione mia figlia possa essere morta?“.

La clinica ha diffuso una nota: “La direzione della casa di cura Villa Mafalda, affranta dal dolore per la perdita della piccola, esprime la sua indiscutibile fiducia nell’operato dei medici, professionisti riconosciuti come eccellenze a livello nazionale, che sono intervenuti prontamente, lottando a lungo e senza lasciare nulla di intentato, per salvare la vita della bambina. Corre l’obbligo di precisare che né le indagini ne la denuncia riguardano in alcun modo l’adeguatezza della struttura“.

Nella stessa clinica nove mesi fa era morto lo scrittore Alberto Bevilacqua. Il caso aveva creato delle polemiche, sfociate anche qui in un’inchiesta da parte della Procura.

LE NOTIZIE PIU’ RECENTI DA ROMA

Rapina con sonnifero: drogava il caffè, arrestata

Accoltella rapinatore: la barista reagisce e uccide il bandito

Baby squillo Parioli: marito Mussolini, “Non sapevo che fosse minorenne”

Discarica Malagrotta Roma: arrestati il proprietario e l’ex presidente della Regione