La “lezione” stavolta arriva dai bimbi del Congo che hanno donato agli sfollati ben 156.400 franchi, pari a 238 euro. Un gesto bellissimo che aiuterà le popolazioni vittime del terremoto al Centro Italia: sisma che ha raso al suolo interi paesi e che ha messo in ginocchio migliaia di italiani. A raccogliere il denaro è stato un prete congolese che adora il nostro Paese e che ha deciso di darsi da fare invitando la popolazione locale ad offrire tutto ciò che ha.

E così i bimbi congolesi hanno raccolto 238 euro, una cifra rilevante considerando le condizioni economiche in cui versano.

I bimbi del Congo vicini alle popolazioni colpite dal terremoto

Una solidarietà che non ha confini né colore della pelle. “Ci siamo sentiti coinvolti nel lutto che ha toccato il vostro paese e l’Umbria [...] Gli italiani ogni giorno realizzano numerose attività socio-umanitarie e noi abbiamo deciso di organizzare una raccolta minima di denaro per manifestare la nostra solidarietà”, questo il contenuto della lettera firmata dal sindaco del distretto, Daniel Mouangoueya, e indirizzata al presidente della Regione Umbria.

Una missiva inviata a metà dicembre che, al suo interno, conteneva anche il denaro destinato alle popolazioni colpite dal terremoto. Insomma, sono passati dalle parole ai fatti.