E’ agghiacciante quello che è accaduto ad un bimbo di un anno e mezzo che è stato ricoverato all’ospedale Giovanni XXIII di Bari poiché avrebbe ingerito alcuni grammi di hashish trovati in casa e, stando alle prime indiscrezioni, di proprietà dei genitori. Il piccolo è finito prima in stato di incoscienza e poi in coma dal quale poi, fortunatamente, è uscito: una vicenda che risale ad alcuni giorni fa ma che è stata resa nota solo adesso.

A raccontare dell’accaduto a medici ed investigatori sono stati gli stessi genitori del piccolo, una giovane coppia di 30 anni residente in un paese della provincia di Bat (Barletta-Andria-Trani) i quali hanno portato il bimbo – in stato di incoscienza – nel pronto soccorso dell’ospedale di Bisceglie.

Bimbo ingerisce hashish dei genitori

Il piccolo, poi, è stato trasferito al nosocomio di Bari dove le sue condizioni di salute sarebbero via via migliorate. L’ospedale, intanto, ha sporto denuncia alla polizia la quale ha avviato alcuni accertamenti coordinati dalla Procura di Trani. E’ grave, infatti, che un piccolo, camminando per casa, abbia trovato della droga e l’abbia addirittura ingerita fino a cagionarne prima lo stato di incoscienza e poi il coma.

Le condizioni di salute del bimbo

Il bimbo adesso non sarebbe in pericolo di vita.