Ha commosso tutto il mondo la storia che viene dalla Cina e che vede protagonista un bambino di dieci anni che è arrivato a scuola coi capelli ghiacciati e con le mani spaccate dal freddo dopo aver percorso 4 km a piedi, da solo, a -9 gradi. Il piccolo, infatti, voleva raggiungere la scuola ma non aveva altro modo se non quello di macinare km a piedi sfidando il gelo. A scattare la foto è stato il maestro che ha voluto denunciare la situazione in cui versano alcuni allievi della scuola: molti sono i genitori che hanno lasciato le zone rurali per trasferirsi in città in cerca di fortuna e lavoro. I loro figli, però, il più delle volte sono rimasti coi nonni che risiedono in zone rurali e così la mattina, da soli, affrontano lunghi viaggi a piedi.

Nello specifico il bimbo vive in una capanna coi nonni: “Mi piace molto la scuola, possiamo avere pane con il latte a pranzo e si imparano un sacco di cose belle” ha dichiarato il bambino la cui foto è diventata subito virale. Sono quasi 300 milioni i contadini che hanno dovuto lasciare le campagne per trasferirsi nelle grandi città in cerca di un lavoro in catene di montaggi e cantieri. E questi, purtroppo, sono i risultati.