Il passaggio al vasino è un momento sempre importante nella vita di una famiglia: il bambino, infatti, inizia ad acquisire la prima indipendenza, tra l’orgoglio di mamma e papà spesso armati di videocamera per immortalare l’evento. Così non è forse stato, però, per un piccolo e intraprendente bimbo in Russia: spinto dalla curiosità, è rimasto incastrato nello strumento di plastica, tanto da richiedere l’intervento dei vigili del fuoco per liberarlo. Il filmato, pubblicato qualche giorno fa sulle piattaforme di videosharing, è immediatamente diventato virale.

Il tutto è accaduto a Miass, dove un bimbo di dieci mesi ha infilato la testa nella fessura del vasino, per rimanerne poi incastrato. Nell’impossibilità di liberarlo dall’improvvisata trappola, la madre ha dovuto chiamare i vigili del fuoco che, tramite apposite cesoie, hanno tagliato il profilo dell’oggetto affinché potesse essere facilmente sfilato. «I vigili hanno dovuto tagliare la plastica del vasino per liberarlo – ha spiegato Ekaterina Bogdanova, responsabile della stampa dei servizi di soccorso locali – e il bambino si è subito ripreso, tanto da continuare a giocare con il fratello maggiore come se nulla fosse accaduto».

Fonte: Mirror