Non riesce ad andare in bagno ed espellere i suoi bisogni per quattro mesi interi tanto da essere costretto al ricovero in ospedale. Il protagonista di questa storia drammatica è il piccolo Jake Clark, un bimbo di appena cinque anni di Warrington in Inghilterra.

Così come ha raccontato al “Mirror” la mamma ventitreenne Carrie Brocklebank, suo figlio ha sempre avuto paura di andare nella toilette forse a causa di un piccolo trauma dovuto ad un episodio di stitichezza. Da quel momento in poi per Jake il fenomeno naturale si è tramutato in una vera e propria fobia, tanto da arrivare ad urlare a piangere in quei momenti:

Ha questo problema da quando aveva 18 mesi, noi non sappiamo cosa sia successo, ma tutto ad un tratto si rifiutava di andare in bagno”.

La situazione è degenerata quando, non riuscendo ad espellere i bisogni per mesi interi, ha cominciato a vomitare le sue feci. Per risolvere il problema è stato necessario un intervento chirurgico di due ore e mezzo per liberare il suo intestino e, come misura d’emergenza, i medici hanno applicato un sacchetto per la colostomia, un dispositivo tra colon e parete addominale che permette al contenuto fecale di fuoriuscire attraverso una via alternativa a quella naturale.