“Chiunque tu sia spero che questa coperta ti riscaldi come ha fatto con me”, questa la lettera scritta da Emilio, un bimbo che ha donato ai terremotati la sua coperta oltre ad una speciale dedica. Continua, dunque, la solidarietà a favore delle popolazioni colpite duramente dal sisma che ha messo in ginocchio il Centro Italia (da Amatrice ad Accumoli, da Arquata a Norcia). A trovare la lettera è stata una madre di Gagliole, in provincia di Macerata, in mezzo ad una coperta che le è stata donata dai volontari di Pederobba.

Donata coperta con una dedica speciale

La responsabile della raccolta degli indumenti a favore dei terremotati, Carmen Comaron, ha fatto sapere che non si tratta di un anziano bensì di un bimbo: “Emilio è un bambino di nove anni la cui famiglia, come molte altre di Pederobba, ha accolto l’invito a donare generi di prima necessità nelle prime ore dopo il sisma”. E ancora: “Attraverso un tam tam sui social network - spiega Carmen Comaron - sono riuscita ad attivare una raccolta di materiale che, poi, guidando personalmente un camion a spese mie, ho portato nelle Marche”. E tra queste scatole c’era anche la coperta del piccolo Emilio che ha donato felicità e speranza.