Sembra una storia surreale e, invece, è successa a Taranto dove una pediatra ha prescritto “un’ora di gioco libero al giorno”. A farlo è stata una dottoressa che, visitando uno dei suoi piccoli pazienti, ha intuito che il suo unico problema fosse che il bimbo non giocasse liberamente. Era troppo pallido e così la pediatra, anziché imbottirlo di medicinali, ha deciso di prescrivergli il gioco libero. Almeno un’ora al giorno. Un antidoto semplice, indolore e che farà contento non solo il piccolo ma anche la famiglia.

La ricetta “insolita” della pediatra

La dottoressa ha subito condiviso – sul suo profilo Facebook – l’insolita ricetta che ha già fatto il giro del web raccogliendo, tra l’altro, decine di commenti positivi. I bimbi, dunque, oltre ad andare a scuola e fare i compiti assegnati dalla maestre, hanno bisogno (e anche il diritto) di giocare, di distarsi, di stare coi propri coetanei. Hanno bisogno di più libertà, almeno per un’ora al giorno. I bimbi devono giocare, così ha deciso la pediatra di Taranto.

Poco tempo fa, invece, un padre si era scagliato contro i compiti delle vacanze che le maestre lasciano ai propri allievi: uno stress per i loro figli che dovrebbero passare più tempo in famiglia.