Non ce l’ha fatta il piccolo di un anno che è deceduto dopo essere stato colpito dal padre con un coltello durante una lite familiare. È accaduto a Sant’Agata di Scarperia, un comune del Mugello, in provincia di Firenze: il padre, stando alle prime indiscrezioni, avrebbe tentato di colpire anche l’altra figlia, di 7 anni, che è stata salvata dalla madre la quale si è messa in mezzo per evitare il peggio. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri ma per il piccolo non c’era più niente da fare.

La madre del bambino di un anno ha fatto di tutto per salvarlo, per sottrarre all’irla del padre. Quando ha provato a scappare, è stata raggiunta dall’uomo, 34enne, che li ha colpiti più volte con un coltello. La piccola di 7 anni, invece, si è salvata anche grazie all’intervento dei genitori e del fratello della donna che sono intervenuti e hanno avvertito i carabinieri.

Sia l’uomo – un programmatore informatico – sia la sua convivente, stando alle prime informazioni trapelate, erano già noti alle forze dell’ordine. L’omicida è stato trovato in stato di shock ed è stato fermato dai carabinieri; la donna, invece, è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Borgo San Lorenzo e non sarebbe in pericolo di vita.