In provincia di Barletta-Andria-Trani, esattamente a Bisceglie, si sono chiesti come poter ridurre il fenomeno del randagismo e hanno trovato la risposta. Chiunque adotterà un cane dal canile comunale potrà beneficiare di una riduzione delle tasse fino ad un importo massimo di 500 euro all’anno, che di questi tempi male non fa. Lo sconto sulle tasse sarà applicato al cittadino che dovrà essere intestatario di una utenza Tari e che ovviamente risulti in regola con i pagamenti delle tasse. Lo sconto sarà del 70% per i cani in custodia da almeno tre anni, del 50% per quelli in custodia da 180 giorni fino ai tre anni. Chi decide di adottare cuccioli con meno di un anno, invece non avranno diritto agli sconti.

Si tratta di un provvedimento di grande importanza per la nostra città. -ha dichiarato il Sindaco di Bisceglie Francesco Spina- Da un lato cerchiamo di assicurare un padrone e una famiglia a un animale che non ce l’ha, dall’altro facciamo risparmiare sia i cittadini attraverso gli sgravi Tari sia il Comune per le spese del canile comunale”.

Sperando che l’iniziativa (già attiva anche in altre città come Caltanissetta) possa porre freno al randagismo e far trovare una casa con tanto amore ai nostri amici a 4 zampe.