Quella che è arrivata al signor Pietro, 75enne originario di Tofori (Lucca), è una bolletta da record. Non poteva credere ai suoi occhi quando, aprendo la busta, ha visto un importo a  sei zeri. L’Enel, infatti, avrebbe preteso – mettendolo nero su bianco – un importo di un milione e 200mila euro. Ma come fa un anziano a consumare così tanta elettricità? Nemmeno una grande azienda, nemmeno le navi da crociera! “Ho rischiato di sentirmi male” ha raccontato l’uomo al Tirreno che ha raccontato dell’incredibile fatto. “All’inizio ci ho messo un po’ anche perché quel numero si leggeva male. Poi, quando ho capito a quanto ammontava.. una cifra da cardiopalma” ha tuonato il 75enne che ci ha scherzato su: “E sì, forse mi sono dimenticato accesa la luce in cantina!”. 

In realtà si sarebbe trattato di uno “sbaglio della telelettura” che automaticamente avrebbe generato quell’incredibile numero, quell’incredibile cifra che il 75enne non avrebbe mai potuto pagare. L’Enel, una volta appresa la notizia si è scusata direttamente con l’uomo: “In riferimento alla bolletta di un milione e 200mila euro, precisiamo di essere intervenuti immediatamente e di aver sospeso la fattura in attesa dell’emissione di quella corretta. Si è trattato di un problema generato da un errore del sistema in fase di trascrizione della lettura in telegestione. Enel seguirà direttamente l’evolversi della vicenda fino alla positiva risoluzione”.