A Bologna un uomo di 43 anni, di origine italiana, è stato preso a bastonate da tre lavavetri dopo aver detto di no a uno di loro che avrebbe voluto lavargli il parabrezza dell’auto. La vittima, infatti, si era appena fermata in coda al semaforo sui viali all’altezza dell’incrocio tra via Filopanti e Porta San Donato, a Bologna, quando all’improvviso è stato aggredito e brutalmente picchiato.

Un semplice “no” è bastato per far scattare l’aggressione. “La mia macchina è pulita, non c’è bisogno di lavarla ancora” avrebbe tuonato. Non avrebbe avuto nemmeno il tempo di finire questa frase che altri due lavavetri avrebbero raggiunto il collega e così avrebbero iniziato a picchiarlo prendendolo a bastonate. Il 43enne, a quel punto, ha provato in tutti i modi a difendersi, alla fine è risalito in auto fuggendo via. È anche andato in ospedale, al Sant’Orsola, dove è stato medicato con una prognosi di 18 giorni. Contusioni ed ematomi alla testa e alle braccia: questo il risultato dell’aggressione ai suoi danni.

I tre lavavetri, tutti romeni, due di 24 e uno di 26 anni, sono stati identificati e denunciati dai Carabinieri della Stazione di Bologna che hanno avviato le indagini. L’accusa per gli aggressori è di lesioni personali e danneggiamento.