Un boato nella notte, la gente scesa per strada; lunghi momenti di paura a Firenze nelle prime ore del 10 giugno per una bomba artigianale esplosa di fronte alla sede provinciale del Partito democratico. Nessuno è rimasto ferito. L’ordigno, molto rudimentale, era formato da bombole del gas collegate a petardi. L’esplosione ha causato danni alla facciata dell’edificio, situato in via Forlanini.

Il segretario provinciale del partito, Fabio Incatasciato, ha commentato sul proprio profilo Facebook: “Gran risveglio stanotte: ordigno rudimentale e gran botto alla Sede di Via Forlanini. Dalle solite scritte e imbrattature siam passati a ben altro. E’ un inquietante salto di qualità. Digos e pompieri intervenuti han trovato innesco di un ordigno rudimentale, ma ben congegnato. Nelle prossime ore vedremo di saperne di più“. Sul luogo dell’attentato sono intervenuti subito i Vigili del fuoco e gli investigatori della Digos.

Foto: Fernando Stankuns via photopin cc