UPDATE – Le autorità del Kenya hanno confermato che a bordo del velivolo non vi fosse la presenza di alcuna bomba. L’oggetto ritrovato all’interno della toilette era fatto con un foglio di cartone e un timer, simile a quelli che si usano in cucina. Si sarebbe trattato, molto probabilmente, di uno scherzo di cattivo gusto.

Il Boeing 777 dell’Air France in volo dalle Mauritius a Parigi è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a Mombasa (in Kenya) a causa della presenza di una bomba all’interno della toilette del velivolo. È accaduto tutto questa notte, dopo che un passeggero a bordo ha lanciato l’allarme. La presenza della bomba ha ovviamente costretto i piloti ad atterrare il prima possibile, per permettere agli artificieri di bonificare l’aereo e per mettere in sicurezza tutti i passeggeri.

Durante tutte le fasi di atterraggio, evacuazione e successiva perquisizione del Boing 777 di Air France, le autorità del Kenya hanno deciso di chiudere l’aeroporto di Mombasa al traffico aereo. Il volo AF463 era partito ieri alle ore 21:00 locali da Port Louis (quando in Italia erano le ore 18:00) e sarebbe dovuto atterrare a Parigi verso le 5:50 di stamane. L’atterraggio di emergenza è invece stato compiuto alle ore 3:00 del mattino. A bordo erano presenti in tutto 459 passeggeri e 14 membri dell’equipaggio.

Le autorità del Kenya hanno assicurato che la bomba sarebbe già stata portata via dal velivolo e condotta in un luogo sicuro, esterno all’aeroporto di Mombasa. Tutte le ipotesi sono ancora aperte e nelle indagini interverranno ovviamente anche le autorità francesi, visto che la Francia è uno dei Paesi notoriamente più colpiti dal terrorismo.