A lanciare l’allarme è stato il Congresso dell’Associazione Dermatologi Ospedalieri che ha parlato dell’aumento vertiginoso di malattie legate al sesso, soprattutto della sifilide, gonorrea e Hiv. Un boom che non si registrava da tempo. Il dato più allarmante è quello relativo alla sifilide, ovvero una malattia provocata da un batterio che si manifesta con screpolature e lesioni sui genitali. In questo caso l’aumento è stato addirittura del 400% dal 2000 ad oggi. Raddoppiati anche i casi di gonorrea, una malattia provocata anche in questo caso da un batterio che provoca perdite uretrali. Preoccupante anche la diffusione dell’Hiv soprattutto tra gli over 50.

Malattie legate al sesso, i più colpiti sono i giovani

Sono 498,9 milioni i nuovi casi di malattie sessualmente trasmissibili registrati ogni anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Nello specifico, in Italia sono passati dai 3500 del 2006 ai 6500 del 2013, con un picco per i soggetti di sesso maschile. Aumentano soprattutto le infezioni da Chlamydia, la sifilide e l’HIV. C’è poca prevenzione e soprattutto scarsa informazione sulle malattie legate al sesso.

Malattie legate al sesso, colpa di internet e app

“Questa crescita è stata amplificata dalla facilità degli incontri sessuali occasionali dovuta oggi all’utilizzo di internet e delle app” ha spiegato il presidente del Congresso, Antonio Cristaudo.